Le 5 migliori campagne di WeChat in Cina nell’ultimo anno.

1- Primo posto:

Le campagne della Città Proibita su WeChat

social media cinesi

L’immagine di Zhu YuanZhang 朱元璋, l’imperatore della dinastia Ming 明, prende vita da un antico dipinto ed inizia a cantare e ballare Rap, farsi divertenti selfies e postare momenti su Wechat.

Questa campagna è stata lanciata dalla Città Proibita in collaborazione con il team di Tencent per promuovere Next Idea, una competizione creativa. Diventando virale subito nelle ore immediatamente successive al suo lancio. L’emoji di QQ ha ottenuto 800 milioni di downloads soltanto in due giorni.

Perché è stato di così grande successo?

Oltre alla combinazione creativa fra arte moderna ed antica e della musica orecchiabile, la campagna ha una struttura chiara. Si rivolge al pubblico giusto e con una chiara call to action. L’imperatore Zhu cattura il pubblico attraverso diverse caratteristiche di Wechat (wechat moments e short video) e QQ (QQ emoji, QQmail, video).

campagne wechat

The call to action porta gli utenti al sito web di Next Idea. La campagna ha anche un target di riferimento chiaro, giovani e creativi: sviluppatori di giochi, smart hardware designers, creatori di emoji, ballerini, graphic designers, ed anche creatori di cartoni.

Si può vedere la campagna leggendo il Qcode qui.

social media cinesi

Oltre a questa campagna su Wechat, la Città Proibita ha anche fatto un ottimo lavoro per attrarre un pubblico giovane su Weibo; postando immagini che gli utenti possono utilizzare come background screens.

pubblicità social media cinesi

Inoltre ha postato una serie di immagini dove i quadri tradizionali era combinati con una parte moderna e commenti divertenti.

campagne wechat

2- Secondo Posto

Le campagne WeChat di Fenda

Fenda è una piattaforma Q&A su Wechat. 24 giorni dopo il lancio a metà maggio, aveva finito una serie di suoi finanziamenti calcolando un valore di 100 milioni. Utilizzando Fenda, è possibili rispondere alle domande degli amici su Wechat e guadagnare soldi. La campagna è stata lanciata con celebrità della rete, investitori ed esperti che devono rispondere a domande su argomenti diversi in 60 secondi. Poiché, chiunque può essere esperto in qualcosa, la campagna presto si è diffusa ad un tasso incredibile; molti scienziati, ricercatori ed insegnanti.

marketing wechat

Wang Sicong 王思聪, il figlio dell’uomo più ricco in Cina, ha guadagnato 260.000 RMB rispondendo a 32 domande, includendo anche questa:”C’è qualcosa che non ti puoi permettere come figlio dell’uomo più ricco dell’ Asia?”.

Leggendo il Qcode da Wechat è possibile accedere a Fenda.

marketing wechat

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE: 10 basi per il marketing digitale cinese

3- terzo posto

La campagna WeChat di BMW

La campagna per la BMW M2 è diventata virale per due ragioni principali:

brand su wechat
  1. Questo è un ottimo esempio di  titolo “esca per click” con miniatura. L’articolo iniziava con:”Questa notizia è stata appena cancellata da BMW” con un classico segno di Wechat dopo che un articolo viene censurato. Questo è stato sufficiente a far cliccare gli utenti e far si che leggessero di più sulla campagna. Raggiungendo 100.000 mila visualizzazioni dopo solo 2 ore dal lancio della campagna. 
  2. La campagna iniziava con un H5 (regole stabilite da Wechat per le ricerche ed i risultati e per far si che le campagne non siano troppo invadenti) che copiava il design di un articolo normale di Wechat. L’articolo si strappa per lasciare spazio ad un video emozionante, che presenta l’ultimo modello delle BMW. Riuscì a sorprendere gli utenti utilizzando una tecnica classica di creare un articolo finto per rivelare un H5. La chiave sta però nel design ineccepibile della campagna globale che porta gli utenti senza problemi dal primo scatto alla chiamata finale.
campagne wechat

Si può leggere il Qcode per vedere la campagna.

wechat pubblicità

4- Quarto posto

La campagna WeChat di Douban

Douban è un social network basato sulle recensioni. Questa è la prima campagna che è stata lanciata nel 2005. La campagna è stata creata dall’agenzia W; ed è unica perchè non segue nessuna delle regole tradizionali H5. Un gioco in stile puzzle che chiede all’utente di cliccare praticamente su qualunque oggetto visibile nello schermo per accedere al turno successivo.

campagne wechat

Questa sembrerebbe la prima campagna Wechat H5 che:

  1. richiede agli utenti di cliccare quante più volte possibile per poter arrivare alla pagina “scarica l’app”.
  2. ha 5 livelli di puzzle che le persone devono superare.

L’impostazione della campagna è particolarmente attraente per gli utenti di Douban perchè molti di loro sono amanti di puzzle.

Leggendo il Qcode è possibile giocare:

wechat pubblicità

Oppure potere andare alla versione per PC guardando qui.

5- Quinto posto

La campagna WeChat di Tencent

Tecent ha lanciato la campagna virale all’inizio dell’anno. Dopo un semplice login in Wechat, ogni utente può ottenere un elenco di punti dati relativamente al proprio accout Wechat. Per esempio:

  • Il primo amico Wechat dell’utente
  • Quante buste rosse un utente Wechat ha ricevuto od inviato
  • Le città che l’utente ha visitato di più durante l’anno
campagne wechat

La campagna fu così tanto virale che divenne popolare ancora prima del lancio ufficiale: una versione beta della campagna terminata dalla squadra di Wechat è stata diffusa nei momenti di Wechat.

Il punto chiave di questa campagna è che gli utenti di Wechat adorano le campagne personalizzate, i  punteggi e soprattutto adorano mostrarsi nei momenti di Wechat. I brand possono, dalla combinazione di questi elementi, sviluppare la prossima campagna virale.

Conclusioni

C’è un crescente attenzione verso il potere dello storytelling, design mozzafiato e concetti originali. La vita delle nuove idee è sempre più corta e viaggia alla stessa velocità con cui gli utenti si abituano ad essa, di conseguenza vogliono vedere nuove rappresentazioni sempre innovative.

Vuoi sapere di più sulle campagne pubblicitarie cinesi?

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE: Pubblicità vincenti sui social cinesi

Se ti è piaciuto l’articolo seguimi anche su Facebook e Instagram, cerca @ChinaCommunication o #ChinaCommunication

vedi

Unisciti alla discussione

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *