Il 清明节 qingming festival è digitale

Cos’è il qingmingjie 清明节

清明节 qingming festival

Quest anno il Qingmingjie 清明节 cade dal 2 Aprile al 4 Aprile ed è uno delle festività principali calcolate attraverso il calendario luno-solare cinese tradizionale.

qingmingjie

Ufficialmente questo festival cade 104 giorni dopo il solstizio d’inverno. Il giorno esatto della festa normalmente è il 4 o 5 Aprile, ma i festeggiamenti possono incominciare fino a 10 giorni prima. Corrisponde all’italiana festa dei morti, in quanto il primo obbiettivo del Qingming festival 清明节 è quello di portare rispetto ed onore agli antenati; questo perchè la pietà filiale è un aspetto fondamentale della cultura cinese, soprattutto grazie a Confucio, per questo non ci dobbiamo stupire che sia una delle feste più importanti della Cina.

La leggenda legata a questa festa

Secondo la tradizione cinese il 清明节 qingming festival è stato festeggiato per la prima volta in un arco di tempo che varia dal 700 al 500 a.C. La leggende dice che un uomo chiamato Jie Zitui, un servo di un ricco signore cinese, che aiutò il proprio signore a sopravvivere durante l’esilio. Al fine di non far morire il proprio signore di fame, Jie si tagliava dei pezzi di carne dalla propria gamba per nutrire il proprio signore.

Questo sistema si protrasse per 19 anni fino a che il signore non ritornò al potere. Al momento del suo grande ritorno al potere il signore si scordò di Jie; il quale gli ritornò in mente solo molto tempo dopo, rammaricato di essersi scordato del servo, decise di ricompensarlo, ma quando lo ritrovò il servo Jie era già morto; così il ricco signore stabilì la festa Qingming 清明 come giorno di vacanza per commemorare i morti.

Vacanze nazionali

qingmingjie

Per questa festa in Cina sono concessi 3 giorni di vacanza, il giorno della festa ed i due successivi, per permettere alle persone di trascorrere del tempo con le proprie famiglie ed occuparsi dei defunti. Questa festa è riconosciuta sia nella Repubblica popolare, che ad Hong Kong che Taiwan. Infatti molti cinesi sfruttano questi giorni per andare con la famiglia in vacanza a vedere qualche luogo famoso e particolare della Cina.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Opera di Pechino a Cesena

Tradizioni

La principale attività non comprendere solo la pulizia delle tombe ma anche tutto ciò che può renderle più belle per onorare i propri defunti. Poi vengono donati ai defunti i loro cibi e bevande preferite come tributi. Molti fiori vengono usati per decorare le tombe, ma i più comuni sono di pesco e crisantemo.

Un tradizionale cibo tipico di questa festa è il sazi 撒子, che è una pasta di farina di grano o riso, condita con uova, cipolla, sesamo ed altri ingredienti, la ricetta varia da regione a regione e soprattutto dalla tradizione di famiglia che ogni cuoco seguo. Un altro piatto tipico sono i qingtuan 青团, chiamati anche ravioli/polpette verdi; sono fatte con pasta di riso, succo di verdure verdi e pasta di fagioli dolci.

Il 清明节 qingming festival nel 2017

清明节 qingming festival

Non si usa più recarsi fisicamente e fare doni fisici ai propri defunti con riproduzioni di carta o prodotti veri; oggi nell’era di internet è possibili fare tutto online.

Wei Zeyu, ha 27 anni e viene da Pechino, renderà omaggio al suo padrino defunto visitando il suo memorial hall on-line, invece di fare un viaggio alla sua tomba; lei utilizza il servizio di omaggi online dal 2003 anno di scomparsa del suo padrino. Wei racconta :” Il mio padrino mi guardava crescere, e ricordo quanto bene mi ha trattato; era un uomo di grande status sociale e conoscenze, ma non ho nessun legame sanguigno con lui; se andassi alla sua tomba per dimostrare pietà filiale e rispetto, probabilmente sembrerebbe strano alle altre persone. Questo servizio online mi permette di omaggiarlo senza creare inconvenienti”.

Cos’è e come funziona l’omaggio online

清明节 qingming festival

Wei è solo una delle tante persone che hanno abbandonato i rituali tradizionali per inviare omaggi online. Con pochissimi click di mouse gli utenti possono creare un memorial hall on-line per i propri cari deceduti sui vari siti appositi. Nella memorial hall è possibile caricare foto del defunto, video, scrivere brevi memoriali della vita del deceduto oppure anche canzoni. Si possono aggiungere addirittura offerte come bruciare incensi virtuali o riproduzioni in carta da bruciare di oggetti che il defunto adorava in vita. Inoltrando il link della memorial hall è possibile invitare parenti, amici e conoscenti ad onorare il defunto.

Secondo Huang Xinwu, uno dei primi ideatori di questi siti di commemorazione dei defunti, rispetto a 15 anni fa, quando tiantang6.com ha incominciato, c’è stato un incremento di oltre 1000 nuove piattaforme che offrono questo servizio. Quindi si tratta di un fenomeno in forte crescita.

Chi lo usa e perché?

La maggior parte degli utenti di questo servizio sono gli emigrati all’estero, U.S., Canada, EU.

Decidono di usufruire di questo servizio per ragioni diverse, la maggior parte perchè è un servizio low-cost e con un basso impatto ambientale rispetto ai metodi tradizionali.

qingmingjie

Per esempio, Qi Qi, di 28 anni, è originario della provincia del Guandong, ma vive a Pechino; ed usa i servizi di onoranza online perchè non può tornare a casa durante il 清明节 Qingming Festival. Lui adorava i suoi nonni ed è stato cresciuto da loro, ma purtroppo il viaggio dal Guandong a Pechino è un pellegrinaggio troppo lungo per riuscire ad affrontarlo in soli 3 giorni; inoltre è preoccupato dell’impatto ambientale che tutti questi spostamenti e le tradizionali pratiche possono causare, visto che negli ultimi anni c’è stato un aumento vertiginoso di incidenti per incendi accidentali vicino ai luoghi di sepoltura dovuti alla tradizione di bruciare omaggi.

Nonostante la vertiginosa crescita di questi nuovi mezzi, tantissimi continuano a preferire i mezzi di onoranza tradizionale, vedendo queste nuove possibilità solo come un ripiego in gravi casi in cui non si possa adempiere tradizionalmente alla cura dei propri defunti.

Vuoi sapere di più sul mondo artistico cinese?

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE: Festeggiare Pasqua in Cina

Se ti è piaciuto l’articolo seguimi anche su Facebook e Instagram, cerca @ChinaCommunication o #ChinaCommunication

via
via

Unisciti alla discussione

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *